SECONDA FASE (2)

MENU TIPICO PER LA FASE 2 DELLA DIETA PROTEICA NEWDIET®

colazione

  • bibita senza zucchero
  • (acqua, tè, tisana, caffè leggero oppure surrogato del caffè),per dolcificare si può usare la stevia oppure dolcificanti („artificiali“), ad esempio aspartame
  • 1 pasto proteico NEWDIET®

merenda al mattino

  • (solo dalla seconda metà della fase 2) 1 pz. di frutta o 1 yogurt magro

pranzo

  • 1 „vero“ pastodall’elenco allargato indicato più avanti (solo dalla seconda metà della fase 2, durante la prima metà della fase 2 rimane valido l’elenco per la fase 1)
  • verdure permessedall’elenco allargato indicato più avanti (solo dalla seconda metà della fase 2, durante la prima metà della fase 2 rimane valido l’elenco per la fase num.1)

merenda alle 16.00

  • grande bicchiere di acqua minerale oppure tè leggero
  • 1 barretta proteica (oppure altro pasto) NEWDIET®

cena

  • 1 „vero“ pastodall’elenco allargato indicato più avanti (solo dalla seconda metà della fase 2, durante la prima metà della fase 2 rimane valido l’elenco per la fase 1)
  • contorni permessi (esempi dei contorni permessi: porzione piccola di riso o legumi, 2 pz di patate, 2 fette di pane integrale)

 

Avvertenza importante

Il pranzo si può scambiare con la cena, cioè a mezzogiorno potete mangiare un pasto vero con verdura e di sera un pasto vero con il contorno permesso o viceversa. Si può alternare a volontà.

VERDURE PERMESSE – ELENCO ALLARGATO

Erweiterte Liste

Tipi di verdure che si possono consumare dalla seconda metà della fase 2 del programma della dieta proteica NEWDIET® in quantità illimitata (se non diversamente indicato tra parentesi):

  • Pomodori (max. 2 pezzi al giorno)
  • Cipolla, aglio
  • Peperoni (max. 1 pezzo al giorno)
  • Cavolo rapa (max. 1 pezzo al giorno)
  • Olive (max. 5 pezzi al giorno nell‘insalata)
  • Semi (di zucca, di girasole, ecc.), max. 1 cucchiaino al giorno come condimento dell‘insalata

PASTI VERI PERMESSI NELLA FASE 2 = PROTEINE ANIMALI E VEGETALI

ELENCO ALLARGATO

Tipi di proteine animali e vegetali, che possono essere consumati dalla seconda metà della fase 2 della dieta NEWDIET® (una porzione di 150 grammi, se non diversamente indicato tra parentesi):

  • 2 pz di uova di qualità BIO (sode o alla coque), cioè 1 uovo in più rispetto all’elenco di base
  • Filetto di salmone (100 g)
  • Steak di tonno (100 g)
  • Luccio
  • Carpa
  • Frutti di mare

INTRODUZIONE DELLE BARRETTE PROTEICHE NEL REGIME ALIMENTARE

Iniziamo ad introdurre le barrette proteiche NEWDIET® nel regime alimentare molto attentamente in sostituzione di un pasto proteico NEWDIET® dalla seconda metà della fase 2.

QUANDO INIZIARE A FARE ATTIVITA’ FISICA?

Dall’inizio della seconda metà della fase 2, cioè al momento della introduzione delle barrette proteiche nel regime alimentare, è necessarioato arricchire il regime dietetico proteico NEWDIET® con un’attività fisica regolare (almeno 1 ora 2-3 volte alla settimana). Adatti sono tutti questi tipi di attività: jogging, bicicletta (spinning), pilates, nuoto, allenamento in palestra, e simili. Ci interessano dunque tutte le attività aerobiche, durante le quali il respiro diventa più veloce, il ritmo cardiaco aumenta e si suda un po‘ (scacchi, yoga, sci alpino oppure golf non soddisfano questi criteri!).

ERRORI PIU’ COMUNI NELLA FASE 2

  • Sotto la parola „contorni“ non si può immaginare per esempio il rösti svizzero, che devono sparire dalla vostra alimentazione per sempre. Lo stesso vale anche per la maggior parte dei pasti tipici per la cucina svizzera.
  • Sotto la parola „carboidrati“ o „zuccheri“ non si può immaginare lo zucchero in zollette, i dessert, il gelato e la cioccolata…anche tutti questi devono sparire dalla vostra alimentazione per sempre.
  • Il pane tradizionale deve essere sostituito per sempre con il pane integrale.
  • Violazione delle istruzioni che riguardano l’attività fisica (bicicletta, jogging, nuoto, ginnastica in generale)
  • Violazione delle istruzioni riguardanti la necessità della alimentazione giornaliera regolare, cioè 4 volte al giorno.
  • Secondo la regola conosciuta come „le stesse cause provocano gli stessi risultati“, se non cambiate fondamentalmente le abitudini alimentari che vi hanno portato al sovrappeso, senza dubbio metterete su i chili persi di nuovo.